Autorizzazioni e Modulistica Rifiuti

Ultima modifica 20 dicembre 2019

Il servizio si occupa dell'applicazione di tutte le disposizioni concernenti la normativa riguardante la gestione dei rifiuti, in particolare il D.Lgs. 152/06, parte quarta, assegna alle province le seguenti funzioni:

  • il controllo periodico su tutte le attività di gestione, di intermediazione e di commercio dei rifiuti, ivi compreso l'accertamento delle violazioni delle disposizioni di cui alla parte quarta del D. Lgs. 152/06;
  • la verifica ed il controllo dei requisiti previsti per l'applicazione delle procedure semplificate, con le modalità di cui agli articoli 214, 215, e 216 del D. Lgs. 152/06;
  • l'individuazione, sulla base delle previsioni del piano territoriale di coordinamento di cui all'articolo 20, comma 2, del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, ove già adottato, e delle previsioni di cui all'articolo 199, comma 3, lettere d) e h), del D. Lgs. 152/06, nonché sentiti l'Autorità d'ambito ed i comuni, delle zone idonee alla localizzazione degli impianti di smaltimento dei rifiuti, nonché delle zone non idonee alla localizzazione di impianti di recupero e di smaltimento dei rifiuti.

In aggiunta il servizio attende anche alle funzione che sono state delegate dalla Regione Piemonte alle Province con Legge Regionale 44/2000 e più nello specifico con la Legge Regionale 24/2002

IMPORTANTE

Le istanze di carattere ambientale, ai sensi del D.P.R. 160/2010, devono essere presentate allo Sportello Unico competente per territorio e non possono più essere presentate direttamente alla Provincia di Vercelli.

Sono escluse dalla presentazione tramite SUAP, le istanze di autorizzazione unica ex art. 208 D.Lgs 152/06 e le procedure per le spedizioni transfrontaliere di rifiuti. Tali procedimenti NON TRANSITANO attraverso il SUAP e rimangono in capo alla Provincia di Vercelli.

Dal 13 giugno 2013 è inoltre in vigore il regolamento sull'autorizzazione unica ambientale (AUA).
L'autorizzazione all’esercizio dell’attività di SPANDIMENTO FANGHI in agricoltura ex D.Lgs 99/92 e la comunicazione di inizio attivivà per l'esercizio delle operazioni di recupero dei rifiuti sono ora ricomprese nell'AUA.

Relativamente alla comunicazione di inizio attivivà per l'esercizio delle operazioni di recupero dei rifiuti , il gestore può avvalersi di una speciale "deroga" all'obbligatorietà dell'AUA, come chiarito dalla Circolare Ministero Ambiente 07/11/2013 nel caso in cui la comunicazione di inizio attivià sia il solo titolo abilitativo ambientale necessario per operare. Pertanto il gestore può decidere se avvalersi dell'AUA o se aderire presentare direttamente al SUAP la comunicazione di inizio attività .


Al seguente link è presente la modulistica da utilizzare per la presentazione delle istanze di AUA ai SUAP compententi per territorio: MODULISTICA Autorizzazione Unica Ambientale

Le istanze di autorizzazione unica ex art. 208 D.Lgs 152/06 e le procedure per le spedizioni transfrontaliere di rifiuti, sono escuse dalla disciplina dell'AUA.
 

voltura autorizzazioni rifiuti
Allegato formato doc
Scarica
comunicazione avvio campagna mobile trattamento rifiuti
Allegato formato doc
Scarica
schema calcolo per garanzie finanziarie impianti trattamento rifiuti
Allegato formato xls
Scarica
Modulistica autorizzazione ex art. 208 del D.Lgs 152/06
Allegato formato doc
Scarica