Consiglio Provinciale di Vercelli

Sessione Straordinaria

Seduta del 12 Settembre 2000

 

 

Atto n. 126

OGGETTO: Proposta acquisto porzione di immobile per collocazione uffici provinciali. Prot. n. 34498

 

 

 

L'anno duemila addì dodici del mese di settembre, in Vercelli, nella Sala delle Tarsie del Palazzo Provinciale, a seguito dell'avviso di convocazione in data 31 agosto 2000, n. 35514, diramato ai sensi della vigente normativa, alle ore 14.50, si è riunito il Consiglio Provinciale che è così composto:

 

BALTARO Giulio, Presidente della Provincia

BERTOLA Patrizio

BOSSO Carlo

BUONANNO Gianluca

CANOVA Gilberto

CHIAPPALONI Giovanni

CORGNATI Giovanni

DAGO Angelo

DE DOMINICI Gian Paolo

DEMARCHI Claudia

DONNIANNI Romano

FECCHIO Claudio

FERRARO Domenico

SCHEDA Roberto, Presidente del Consiglio

FOSSALE Ercole

GUGLIELMINO Valentino

JULINI Norberto

LAZZAROTTO Renzo

MAFFEI Ermanno

NASCIMBENE Roberto

RANGHINO Sandra

ROMANO Francesco

SAVIOLO Paolo

TRICERRI Giovanni

ZAMBONI Giancarlo

 

Il Presidente del Consiglio Avv. Roberto SCHEDA chiama in trattazione l’oggetto suindicato.

Dei sopracitati Consiglieri sono, al momento, assenti i Signori:

  1. TRICERRI Giovanni
  2. ZAMBONI Giancarlo
 

 

 

 

 

 

 

Assiste il Segretario Generale Dott. Fabio Guarnieri

IL PRESIDENTE chiama in trattazione l'argomento in oggetto e riferisce che la relativa proposta già è stata recapitata in copia a ciascun Consigliere.

Indi dichiara aperta la discussione.

Sull’argomento si registrano gli interventi dell’Assessore Zanotti, del Presidente della Provincia e dei Consiglieri Fecchio, Fossale, Saviolo, Ferraro, Demarchi, Donnianni, Guglielmino, Buonanno e Julini, per i quali si rinvia al nastro di registrazione della seduta odierna, n. 8/2000, ai sensi dell’art. 90, comma 4 del vigente Regolamento per l’Organizzazione ed il Funzionamento del Consiglio Provinciale.

Esce dall’aula il Consigliere Julini, per cui i presenti risultano essere 22.

Non avendo più alcuno chiesto la parola, il Presidente pone in votazione a titolo di emendamento, come richiesto dal Consigliere Fossale, le modifiche apportate al testo del contratto preliminare di compravendita inoltrato ai Consiglieri, modifiche resesi necessarie in seguito ad ulteriori approfondimenti con la proprietà.

Tali modifiche vengono approvate con 16 voti favorevoli e 4 astenuti (De Dominici, Ranghino, Ferraro, Corgnati) resi per alzata di mano, essendo 22 i Consiglieri presenti e 20 i votanti, atteso che i Consiglieri Demarchi e Fecchio, previa specifica dichiarazione al riguardo, non hanno partecipato alla votazione.

IL PRESIDENTE ne proclama l’esito.

Entra in aula il Consigliere Julini, per cui i presenti risultano essere 23.

Dopodiché il Presidente sottopone ad approvazione la seguente proposta, come sopra emendata:

 

IL CONSIGLIO PROVINCIALE

 

Richiamata la deliberazione teste’ adottata, a mezzo della quale questo Ente ha alienato all’Universita’ del Piemonte Orientale, con sede in Vercelli, parte dell’immobile denominato "Palazzo Tartara" e piu’ precisamente il 1* piano ove e’ allocato il Settore Lavori Pubblici e parte del Piano Terra ove sono allocati gli uffici del settore Ambiente e della F.I.P.S.A.S.;

Che, in previsione di tale alienazione, con conseguente necessita’ di operare il trasferimento degli uffici provinciali pertinenti ai settori LL.PP. e Tutela Ambientale in altra sede, si e’ reso necessario ricercare un compendio immobiliare idoneo a tale funzione;

Che la Biverbanca, avente sede in Biella, via Carso n. 15, e’ proprietaria, in Vercelli, di un immobile sito in Via San Cristoforo n. 7/9, il quale, per dimensioni e prossimita’ all’attuale sede della Provincia, si presta in modo ottimale ad ospitare parte degli uffici dell’Ente;

Che, al fine in precedenza evidenziato, sono state intraprese trattative per l’acquisto di parte del menzionato immobile con gli amministratori dell’Istituto Bancario;

Che, in esito a tali trattative, si e’ giunti ad un accordo per la compravendita di una frazione dell’edificio ad un prezzo di Lire 2.782.000.000 + I.V.A., valore determinato a seguito di perizie di stima le cui risultanze incrociate sono state ritenute congrue da entrambi i contraenti, come da documentazione agli atti;

Che l’adozione del presente provvedimento, ai sensi dell’art. 32 della L. n. 142/90, e’ di competenza del Consiglio Provinciale, poiche’ l’acquisto immobiliare de quo non e’ stato espressamente previsto in un atto fondamentale;

Che alla spesa complessiva di lire 3.338.400.000 si fara’ fronte con parte dell’introito proveniente dalla vendita dell’immobile denominata Palazzo Tartara all’Universita’ degli Studi del Piemonte Orientale "A. Avogadro".

Dato atto che è stato ottemperato al disposto di cui all’art. 53, c. 1 della L. 142/90, come evincesi dal documento allegato sub A) alla presente deliberazione;

 

DELIBERA

 

  1. Di acquistare dalla CASSA DI RISPARMIO DI VERCELLI E BIELLA – BIVERBANCA S.P.a. la porzione d’immobile sito in via San Cristoforo n. 7/9 contraddistinto al foglio 94/c particella n. 1121 come meglio individuato nelle planimetrie che si allegano sub. B) alla presente quale parte integrante e sostanziale e alle condizioni tutte di cui allo schema di contratto preliminare di compravendita che si allega sub. C) alla presente.
  2. Di dare atto che la spesa di lire 3.338.400.000 viene impegnata all’intervento 2010501 Cap. 5456 del bilancio provinciale dell’anno 2000.

 

 

La proposta, posta ai voti dal Presidente, viene approvata con 17 voti favorevoli e 4 astenuti (De Dominici, Julini, Corgnati, Ranghino), resi per alzata di mano, essendo 23 i Consiglieri presenti e 21 i votanti, atteso che i Consiglieri Demarchi e Fecchio non hanno partecipato alla votazione.

IL PRESIDENTE ne proclama l’esito.

Indi, su proposta del Presidente che evidenzia la necessità di conferire immediata eseguibilità al presente provvedimento,

IL CONSIGLIO PROVINCIALE

con 20 voti favorevoli ed 1 astenuto (Ranghino), resi per alzata di mano, essendo 23 i Consiglieri presenti e 21 i votanti, atteso che i Consiglieri Demarchi e Fecchio non hanno partecipato alla votazione,

DELIBERA

di dichiarare, stante l’urgenza, immediatamente eseguibile il suesteso provvedimento, ai sensi del terzo comma dell’art. 47 della L. 142/90.

 

 

IL SEGRETARIO GENERALE IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO

(Dott. Fabio GUARNIERI) (Avv. Roberto SCHEDA)

 

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO – f.to R. SCHEDA

IL SEGRETARIO GENERALE – f.to F. GUARNIERI

Per copia conforme ad uso amministrativo

IL SEGRETARIO GENERALE

 

 

 

 

La presente deliberazione è stata pubblicata all'Albo provinciale addì ……………………………………………………………………….……. e vi resterà affissa per 15 giorni consecutivi.

L'incaricato del servizio IL SEGRETARIO GENERALE

(Dott. Fabio GUARNIERI)

...........................................................................................................

 

 

La presente deliberazione, pubblicata all'Albo Provinciale il .................................................................................................., ai sensi dell'art. 47, 2° comma, della L. 8/6/1990, n° 142, è divenuta esecutiva.

Vercelli, lì ............................................................ IL SEGRETARIO GENERALE

(Dott. Fabio GUARNIERI)

pubblicata 15/9/2000

esecutiva 25/9/2000